SI DICEVA A ROCCALBEGNA - Edizioni Il Campano
18233
product-template-default,single,single-product,postid-18233,qode-quick-links-1.0,woocommerce,woocommerce-page,ajax_fade,page_not_loaded,,columns-4,qode-theme-ver-11.0,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive
 

SI DICEVA A ROCCALBEGNA

14.00

Titolo: SI DICEVA A ROCCALBEGNA
Sottotitolo: Storie di parole e di uomini dell’Alta Maremma nella Val
d’Albegna
Autore: Gilia Pandolfi
Pagine: 180
Prezzo: 14,00
Rilegatura: Brossura
Data Pubblicazione: giugno 2018
Illustrato: no
Dimensioni: 15×21
ISBN: 9788865284407
Catalogo: Saggistica

Sinossi:
Il ricco patrimonio lessicale di Roccalbegna attinge alla comune civiltà contadina toscana, oggi scomparsa in gran parte, e ricostruisce il paese di
una volta, fino agli anni cinquanta del secolo scorso. Era un microcosmo, un piccolo mondo laborioso, ingegnoso, cosí saggio da saper sorridere e sperare anche nelle difficoltà.
Quel che n’ammazza ingrassa!
Sarà quel che Dio vòle!
‘Un la fa’ troppo lunga!
Come in un affollato gioco al telefono senza fili, le parole in entrata escono alla fine storpiate, contorte, talvolta non più riconoscibili. E, proprio con queste loro trasformazioni, raccontano una lunga storia di riti, umori, credenze, abitudini, proverbi, saggezza contadina, filastrocche, giochi, ironia, preghiere, novelle, profumi, sapori…
Ci parlano della quotidianità di una comunità, della sua cultura.