Saturazioni - Edizioni Il Campano
18485
product-template-default,single,single-product,postid-18485,qode-quick-links-1.0,woocommerce,woocommerce-page,ajax_fade,page_not_loaded,,columns-4,qode-theme-ver-11.0,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive
 

Saturazioni

15.00

Titolo: Saturazioni
Autore: Simona Menicocci
Pagine: 131
Prezzo: 15
Rilegatura: Brossura
Data Pubblicazione: Marzo 2019
Illustrato: no
Dimensioni: 16×23 cm
ISBN: 9788865284605
Catalogo: Poesia

Sinossi: Opera della consumazione ultima, opera dell’origine. Le Saturazioni di Menicocci è un libro costruito di getto, ma strutturato e selezionato negli anni; senza inizio e senza fine; pervio in ogni suo luogo, eppure regolato al millimetro da una geometria complessa; crepato da vuoti, da spacchi su un corpo esausto, ma anche animato da fonemi primi, essenziali: al tempo stesso saturo e ridotto a frammenti, è opera che trae dalla meccanica della contraddizione, dal fuoco secco dell’antinomia il crisma difficile della voce.
Luigi Severi

Biografia: Simona Menicocci (1985) lavora e studia a Roma.

Libri di poesia: ll mare è pieno di pesci-La mer est pleine de poissons (Benway Series, Tielleci, 2014); Manuale di ingegneria domestica (Chapbooks, Arcipelago Edizioni, 2015); glossopetrae / tonguestones(syn,IkonaLiber,2017).

Testi di saggistica: Per impotenza di lettura. Sulle ragioni del conflitto tra scritture nell’epoca postfordismo in Giovannetti P.-Inglese A.(a cura di), Teoria&Poesia (Biblion Edizioni, 2018); Documenti poetici. Per un’estetica pragmatista, in Triulzi S. (a cura di), Concreta 1, (Diacritica Edizioni, 2019); Politica della poesia, in Severi L.- Antonelli R. (a cura di), Poesia degli anni 2000. Atti del convegno, (in corso di pubblicazione).

Nel 2014 è stata tra i curatori della rassegna di arte e scrittura sperimentali Ex.it – Materiali fuori contesto (Albinea, RE) e ha partecipato alla rassegna Generazione y – poesia italiana ultima presso ilMuseo Maxxi di Roma. Dal 2015 cura assieme a Fabio Teti un laboratorio di scritture “anomale” dal titolo prove d’ascolto.

Dal 2018, assieme ad Alessandra Greco e Roberto Cagnoli, è tra i curatori di PartesExtraPartes, rassegna di musica sperimentale, scritture e arti visive.