Cassarino Alessandro Archivi - Edizioni Il Campano
703
archive,tax-autori,term-alessandro-cassarino-2,term-703,qode-quick-links-1.0,woocommerce,woocommerce-page,ajax_fade,page_not_loaded,,columns-4,qode-theme-ver-11.0,qode-theme-bridge,prdctfltr-shop,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive
 

Cassarino Alessandro

Nato a Ragusa nel 1981, si laurea a Pisa nel 2007, presso la Facoltà di Giurisprudenza, adesso Dipartimento, con una Tesi in Diritto romano, a struttura sincronica, dal titolo: “I patti parasociali nella societas romana e nel diritto moderno: due istituti a confronto”, e, nell’anno seguente, presso il medesimo Dipartimento ottiene la prima nomina di Cultore della materia.
Nel 2009 frequenta il Corso di Alta Formazione in Diritto romano, presso l’Università di Roma “la Sapienza” e, nello stesso anno, vince, con borsa di studio, l’ammissione alla Scuola di Dottorato di Studi giuridici “Diritto europeo e transnazionale. Diritto di leggi e diritto giurisprudenziale negli ordinamenti giuridici occidentali”, presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Siena.
Nei tre anni di Scuola di Dottorato, soggiorna per sei mesi a Parigi, presso l’Institut de Droit Romain dell’Université Panthéon- Assas Paris II, ai fini dell’elaborazione della Tesi di Dottorato.
Completa il percorso di Dottorato in tre anni, presentando un elaborato su: “Studi sulla bonorum venditio per insolvenza dei negotiatores nell’ “età commerciale romana” (III sec. a.C. – III sec. d. C.)”, conseguendo il titolo di Dottore di Ricerca nel 2013.
Nel marzo 2015 vince un Assegno di Ricerca nel SSD Ius/18, di durata annuale, presso il Dipartimento di Giurisprudenza di Pisa. Successivamente, l’assegno gli verrà rinnovato per altri due anni.
Nel periodo da Assegnista di Ricerca, soggiorna per tre mesi, a Monaco di Baviera (Germania), presso il Leopold Wenger Institut für Römisches Recht, Antike Rechtsgeschichte und Bürgerliches Recht, Ludwig – Maximilians – Universität (LMU), a fini di ricerche scientifiche in campo di Diritto romano.
Durante il soggiorno tedesco, tiene un seminario, presso la Biblioteca Leopold Wenger Institut, sull’andamento delle proprie ricerche in tema di vocare in tributum.
In questi anni ha partecipato a numerosi incontri di studi (exempli gratia Francia, Polonia, Spagna, Ungheria etc.), oltre ad essere relatore in Convegni e ad aver svolto lezioni in corsi di Master in Italia, Città del Messico, Cile e Cina.
Attualmente fa parte del progetto di ricerca: “La construcción del derecho concursal moderno en el tratado (inédito en lengua actual) de Benvenuto Stracca De conturbatoribus sive decoctoribus”, presso Universidad San Pablo – CEU, Madrid.
I suoi principali interessi sono rivolti allo studio di alcuni aspetti del “Diritto commerciale romano” e, in modo particolare, al settore dell’insolvenza dell’ “imprenditore” a Roma antica.

Ordina per